DJ MATTARELLA

Il messaggio di fine anno


il messaggio di fine anno

Il messaggio di fine anno del Presidente della Repubblica è forse il programma televisivo più noioso dell’anno, subito dopo il volto di Fabio Fazio e la buonanotte di Gigi Marzullo; almeno mettete vicino al Presidente due ragazze cin cin! Cosa ce ne facciamo di questo monologo, ambientato da secoli nella solita scenografia e imposto sui tre canali della televisione pubblica? Perché il format di un vecchio signore seduto in poltrona, che racconta delle favole, dovrebbe essere avvincente? Se fosse Gigi Proietti, ma Sergio Mattarella… E poi non ci servono i buoni propositi, le promesse, né tantomeno gli auguri e la speranza; non facciamo l’errore di guardare l’anno che arriva, ma guardiamo quello che è appena finito. Concentriamoci su quelloche è già successo, non su quello che succederà. Ci vorrebbe un Mattarella Dj che suoni una versione remix di tutte le nefandezze commesse dalla politica, un disco martellante che ricordi le leggi affossate, quelle approvate, i vitalizi, le poltrone dorate e quelle incollate. Forse la verità a tutto volume farebbe tremare il Paese, ma almeno potremmo smettere di ballare su quel che resta della nostra dignità.

di Enrico Chirico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *